Cucina

Cucina

Arredamento: tra stile e funzionalità

La cucina è indubbiamente uno dei luoghi privilegiati della casa, dove condividere con la famiglia e gli amici momenti di riunione e convivialità, lontani dalla frenetica routine lavorativa.
Innovativi e tecnologici, rustici o country, minimal o tradizionali, gli arredi per l’ambiente cucina sono davvero infiniti. Studiati per apportare il massimo della funzionalità, con un effetto estetico piacevole allo sguardo, i materiali dovranno essere di altissima qualità, gli elettrodomestici all’avanguardia. Oltre all’aspetto funzionale ed igienico di tutte le varie componenti, un’attenzione particolare va prestata allo stile: a fare la differenza saranno i dettagli.
Gli ambienti creati per la cucina possono essere riassunti in tre stili principali.
- Rustico: ideale per coloro che vivono fuori città. Crea un’atmosfera particolarmente accoglienti e confidenziale.
- Classico: caratterizzato da eleganza e sicurezza, predilige il legno (frassino, faggio o quercia) dei mobili ed il granito per il piano di lavoro.
- High-tech: l’attenzione è tutta incentrata sulla funzionalità, con laminati in colori netti (giallo-verde- blu) in acciaio od alluminio.
Il quarz è probabilmente il materiale per la cucina più innovativo del momento. Igienica e antistatica, elastica e compatta, la lastra in quarzo risulta molto omogenea, assolutamente impermeabile, particolarmente resistente agli urti, all’attacco degli agenti chimici, agli sbalzi termici e a qualsiasi abrasione.
L’illuminazione generale della cucina può essere creata con lampade a sospensione e plafoniere, che consentono di avere una luce ben distribuita e diffusa. Per la zona destinata al pranzo, è meglio scegliere lampade più dirette; per le zone operative, invece, sono ideali le lampadine a incandescenza lineari o i tubi fluorescenti applicati sotto i pensili. La cappa sopra il fornello, obbligatoria per legge, deve essere dotata di illuminazione propria.

La gestione dello spazio

Il progetto di arredare la cucina deve essere curato sia dal punto di vista architettonico che da quello componentistico. Prima di scegliere i mobili, gli elettrodomestici ed i vari accessori che compongono la cucina, è necessario valutare il grado di assistenza offerto dai rivenditori, in modo tale da verificarne la disponibilità in caso di mal funzionamento. Anche la tipologia e la qualità dei materiale e dei rivestimenti non vanno trascurate.

Innanzitutto, occorre utilizzare al meglio i metri quadri a disposizione, creando aree di lavoro comode e razionali all’interno di un immagine estetica armonica e gradevole. La distribuzione degli arredi e la dislocazione degli elettrodomestici deve costituire insieme armonico che consenta lo svolgimento delle operazioni fondamentali svolte in cucina. La collocazione più semplice è quella “in linea”: tutti gli elementi d’arredo sono disposti lungo un’unica parete (o su due contrapposte), mobili pensili sono disposti in sequenza, creando linee compatte o masse articolate. La soluzione “ad elle”, invece, si rivela la più adatta per cucine piccole o a vista, consentendo di ritmare al presenza degli elettrodomestici fondamentali senza sacrificare i necessari piani di lavoro.

Una cucina arredata in modo funzionale aiuta a ridurre la fatica quotidiana. Generalmente include una zona lavaggio, una zona per la conservazione e lo stivaggio dei cibi ed una zona cottura.
Il lavello può essere ad una o due vasche, con il gocciolatoio a fianco, lo scolapiatti pensile e la lavastoviglie sottostante. La zona lavaggio e quella destinata a conservare i cibi dovrebbero essere contigue, i piani di lavoro, invece, ben suddivisi. Il piano di cottura deve essere provvisto di cappa aspirante e va collocato lontano dal lavandino. Sotto il lavello, è possibile applicare dei contenitori estraibili per la raccolta differenziata dei rifiuti.
La scelta tra scaffali con ante chiuse o scaffali a giorno dipende prettamente dal gusto personale, non vi sono differenze dal punto di vista della praticità.

Un consiglio: collocare pentole piatti e tutto ciò che ha un certo peso nei mobili di base, le riserve alimentari le cose più leggere leggero in alto.
Un carrello ad estraibilità totale, che sfrutti anche la profondità dello zoccolo, può essere un’ottima soluzione per le bottiglie.

 
 
 
 
 

Articoli

 

Ti Piace vetrine